About

Questo slideshow richiede JavaScript.

Antonio De Rosa (Napoli 1958) – pianista, scultore, pittore e insegnante – si e’ diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli. Perfezionatosi col Maestro M. Mika (con una particolare attenzione alla prassi esecutiva della musica di F. Chopin), ne diviene in seguito Maestro collaboratore ai “Corsi Internazionali di Alto Perfezionamento.”

Come concertista ha suonato per importanti associazioni italiane. A Napoli ha tenuto concerti, tra gli altri, in collaborazione con “l’Universita’ Federico II,” con l’istituto di cultura francese “Le Grenoble.” Nel gennaio di 2009 ha tenuto un concerto nella “Haldone Room” presso il Wolfson College di Oxford.

Artista proteiforme, da sempre affianca, con percorsi paralleli, l;attivita’ mnusicale a quella figurativa e di scultore. Dopo aver sperimentato varie tecniche, dal ’98 privilegia l’uso dell’acquerello, al quale rimane fedele fino alle produzioni piu’ recenti. Determinante e’ stato l’incontro con Pedro Cano.

Come scultore progetta e realizza con diversi materiali pianofortia a coda a grandezza reale. “Oggetti muti” contestualizzati e destrutturati, che gli consetono di esprimere altro dalla musica.

Il gesto espressivo trova nelle installazioni e negli acquerelli, un naturale completamento nel mondo dinamico dello strumento a cui da molti anni l’autore dedica la sua vita artistica.

Il pianoforte diviene espressione del gesto e traduzione della sensibilita’ musicale, fedele ossessione negli anni, tanto da subire il destino naturale di essere scomposto e ricomposto, sospeso nel tempo e nello spazio e al contempo tenacemente saldato alla realta’. Lo strumento che diviene tormento e liberazione come in un prolungato viaggio onirico attraverso luce e buio, pieno e vuoto.

Antonio De Rosa (b. Naples 1958) graduated in piano performance at the Conservatorio “San Pietro a Majella” of Naples, with the highest grade. He did his postgraduate studies with Marian Mika, the renowned Polish piano player specialized in the Chopin repertoire. Antonio, as a “maestro collaboratore” helped Mr. Mika in organizing international piano courses. As a soloist, Antonio has played for the most important Italian music and cultural associations. In Naples he has performed for the Universita’ Federico II and for the Le Grenoble French cultural institute. He has recently performed in the Haldane Room of Wolfson College Oxford.

A versatile artist, Antonio also enjoys a colorful career as a painter and sculptor. As a painter since 1998, Antonio has increased his interest in watercolors, which has led him to his meeting with Pedro Cano. As a sculptor, Antonio has created his “hanging grand pianos.” These “silent” musical instruments represent the constant dichotomy between weight and airiness, playfulness and drama, as attempt for Antonio to control all means of self-expression.

Annunci